Medusa e Perseo

Io ti vedo Medusa.Medusa_Regina
Il mio sguardo attraversa i tuoi occhi che trasformano in pietra, ma il mio cuore è fatto di carne e di sangue.
Dentro di me ritrovo il ricordo della tua antica bellezza, nascosta da invidia e da rabbia.
Le tue serpi non mi fermano, le tue zanne non mi impauriscono, i tuoi artigli non mi feriscono.
Naqui per essere eroe e tale rimango di fronte a te.
Permettimi di entrare.
La mia spada non userò per ferirti, nel caldo fodero voglio riporla.
Ecco, adesso puoi chiudere gli occhi, la tua testa accosta al mio cuore.
Ascolta il mio battito.
Perdona.
Adesso giaciamo insieme e quietiamo il respiro affannoso.
La rabbia svanita, l’invidia dimenticata.
La pietra di nuovo ritorna ad essere cuore.
Di carne e di sangue.

Perseo

Entra pure mio Eroe.
Il tuo coraggio è stato premiato.
La tua spada riponi nel caldo fodero e giaciamo insieme.
La mia ira è placata, l’invidia dimenticata.
Ero stanca di pietra e metallo.
Il caldo cuore di un uomo aspettavo.
Carne e sangue si uniscono e la ricompensa è molto più grande di un bianco cavallo.
Riscrivere la storia, questo possiamo.
Adesso giaciamo insieme e sogniamo.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...