Il Re sotto la Montagna

Durante queste vacanze di Natale sono andata a vedere il secondo film de Lo Hobbit -La Desolazione di Smaug.

Thorin_e_i Nani

In particolare una sequenza mi ha commossa, quella dell’incontro tra la compagnia dei nani e il drago Smaug.

Smaug giace da moltissimo tempo sotto la montagna, custode di un immenso tesoro, ma un bel giorno Thorin Scudodiquercia, erede al trono, Re sotto la Montagna, riesce ad entrare all’interno della Montagna Solitaria  per riappropriarsi del suo regno perduto.

Drago SmaugI nani aiutati dallo hobbit Bilbo Baggins, riescono ad entrare nel cuore della Montagna Solitaria, grazie ad una porta segreta, ma una volta dentro il confronto con il Drago è impari. Smaug infatti è potentissimo, nulla e nessuno può muoversi sotto la montagna senza che lui se ne accorga, oltrechè essere uno sputafuoco! I nani e lo hobbit non hanno molta speranza di poterlo sconfiggere, ma Thorin ha un’idea. Piuttosto che cercare di abbatterlo, decide di usare il drago a suo vantaggio e ordina alla compagnia di farsi inseguire per portarlo alle fornaci, che venivano usate molto tempo prima per fondere l’oro, ma che sono ormai spente. Thorin sa che per ri-accendere le fornaci ha bisogno di tanto fuoco e adesso sa dove prenderlo! Con una sola fiammata di Smaug le fornaci ricominciano a funzionare e l’oro contenuto all’interno comincia a sciogliersi. Fiumi di oro fuso si riversano dentro dei vecchi canali ormai asciutti e per tutta la sequenza si vedono questi binari di oro colato che corrono verso una meta ancora sconosciuta. Thorin dirige la compagnia e il drago verso il Salone del Re. Qui si trova una figura enorme fatta di ferro, uno stampo gigantesco che riproduce una forma umana, un gigantesco robot. Ed è in questo momento che si capisce che tutto l’oro fuso e colato nei vecchi binari si è riversato dentro questo stampo e raffreddandosi si solidifica. Il vecchio stampo di ferro viene spaccato, si apre come un guscio d’uovo, e il Re sotto la Montagna appare in tutto il suo splendore. Che meraviglia!

Qualche giorno fa, forse perché era il giorno di Natale, pensavo a Gesù.

Sapete, ogni donna ha il suo ideale maschile, un modello a cui si ispira e che cerca incessantemente di ri-incontrare, relazione dopo relazione, vita dopo vita. Alcune scelgono il loro papà, altre un cantante famoso, altre ancora un tronista, io invece ho scelto Gesù Cristo, quindi quando ho visto la sequenza del Re sotto la Montagna, mi sono ricordata di Lui, del Suo Corpo di Gloria e di tutto il Suo Oro.

Non so se tutti riuscirete a cogliere il nesso tra la sequenza dello Hobbit e la Resurrezione di Gesù, ma non voglio spiegarvi proprio tutto, sennò che gusto c’è!

“Allora Pilato gli disse: Dunque tu sei re? Rispose Gesù: Tu lo dici; io sono re. Per questo io sono nato e per questo sono venuto nel mondo: per rendere testimonianza alla verità. Chiunque è dalla verità, ascolta la mia voce.” (Giovanni 18, 37)

Noli_me_tangere

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...